SCIENZA E SPIRITUALITA’

SCIENZA E SPIRITUALITA’

 ***********

Miei cari devoti,

Prima di tutto, desidero offrire i miei rispettosi omaggi al mio Maestro Spirituale, Srila Prabhupada.

Oggi vorrei parlare un poco circa l’argomento “Scienza e Spiritualità”. Questo è un tema che è stato trattato spesso. “Scienza e Spiritualità” è un punto molto importante perché al giorno d’oggi siamo nella morsa del movimento di liberazione secolare. Questo movimento si presenta sempre come ragionevole, perché sviluppa le sue verità rifiutando il senso comune, criticando la violenza che è stata commessa in nome della religione. Ma la gente religiosa non è costituita da difensori ciechi, essi difendono la giustizia. Se qualcuno attacca i figli di una persona nonostante sia religiosa, non andranno a dire alla cieca: Sì, avanti attaccarli! No, li difende, però non commetterà un’ingiustizia, o produrrà un qualsiasi tipo di sfruttamento verso chiunque. Come sapete, la storia dell’umanità è piena di guerre; allora sarebbe una buona domanda: Perché questo è accaduto? Chi sta facendo queste guerre? Chi c’è dietro a tutto questo? Considerando che la guerra è la cosa peggiore che si possa fare.

Stiamo beneficiando della compagnia degli altri, come ora io sto gustando la vostra compagnia questa mattina, ma in guerra ci sono fazioni, e tra le fazioni cercano di uccidersi a vicenda. E’ una situazione molto strana. Ci si chiede come queste cose possano accadere nel mondo. C’è un ottimo documentario dal titolo “Why We Fight” (Perché combattiamo) che analizza 30 tra le ultime guerre ed evidenzia come la cosa peggiore è che tutto è fatto per accumulare soldi. La gente viene incitata, le guerre sono come una trappola, perché la gente non vuole una guerra. Ma quando le circostanze addotte sono mostrate come se fosse inevitabile, allora le persone ne sono coinvolte. Quindi, la motivazione per fare una guerra, è il materialismo, non la spiritualità. Come i Crociati (i partecipanti delle Crociate), andavano a derubare le persone e si faceva credere che andassero a liberarle. Erano una manica di banditi.

Vediamo la storia piena di guerre, che spesso si sono accreditate motivazioni religiose. Allora la società secolare è venuta e ha affermato che le religioni sono sciocchezze.
“Se fanno le guerre, non vogliamo avere nulla a che fare con loro”. Quindi tutto il mondo convenne con questo. “La religione non deve influenzare le scuole, le università, la politica, il commercio”, e questo (in estrema sintesi) è stato l’inizio della nostra era secolare. Allora, se non c’è religione, in che cosa dovremmo credere? Ora crediamo nella scienza, nelle scoperte scientifiche. Crediamo nel QI (quoziente d’intelligenza). Chi è intelligente qui, chi può credere di essere più pronto degli altri, allora può avere autorità.

Questa è la situazione che si è venuta a radicare nel modo di pensare moderno. Soprattutto nei paesi comunisti, perché hanno rimosso la religione con la costituzione. Allora non si ha niente, o nessuno superiore a cui obbedire. Quindi, si dà ogni credito alla scienza, e da qui deriva un famoso detto: “Non credo a nulla che non possa vedere”. Ognuno ha la sua verità. Allora dicono: “fai quello che vuoi, non sei ristretto da alcuna imposizione di moralità o promesse spirituali”. Questo è stato lo scenario del XIX secolo. Ma la rivoluzione industriale e la rivoluzione della tecnologia informatica, hanno prodotto un ulteriore incredibile e rapido cambiamento. Questo è impressionante. Kaliyuga è impressionante. C’è l’età del ferro. Ma il ferro è nulla, questa è l’era della plastica. L’era della digitalizzazione, della tecnologia laser, la comunicazione dei telefoni cellulari, che hanno un richiamo col ferro ordinario. Certo, col ferro fanno armi, ma anche tramite il computer si può uccidere qualcuno. Hanno tanti modi per torturare le persone. Poi Srila Prabhupada è venuto per salvarci da questa confusione. Col materialismo, attraverso il sistema secolare, succede che sono diventati molto potenti. Quando veniva utilizzata la religione, almeno si inframmezzava un qualche appello per la pace, ai valori religiosi come il perdono, la carità, cose così. Ma nel  materialismo, la filosofia è che sopravvive il più forte, dicono che la carità comincia a casa, che devo agire affinché le cose diventino di mia proprietà, non importa quello che devo fare. In aggiunta a questo, c’è un altro fenomeno, la società secolare mette troppo potere nelle mani delle banche, per esempio, e, naturalmente, dei militari.

L’umanità sta attualmente soffrendo per un’altro tipo di guerra, la guerra per il controllo del cibo e del denaro, e viene motivata dall’avidità, quindi non c’è molto rispetto per la Madre Terra e per i consumatori, ma il materialismo giustifica questo sostenendo che è “Il mondo della domanda e dell’offerta”. Questo è un mondo di mercato aperto, e sostengono, nel senso materiale, che stanno controllando tutto attraverso regolamenti, quindi hanno molte presunte agenzie regolamentatrici; ma la verità è che c’è solo una regola che sta funzionando, ed è quella per cui i ricchi diventano più ricchi ed i poveri sempre più poveri. Questa è la norma che fa sì che tutte le risorse vadano in una sola direzione, in modo che oggi, la gente che odia la religione per le guerre causate, dovrebbe odiare le banche, per tutte le manipolazioni che stanno realizzando attraverso la società materialista.

Questo è il momento di far rivivere lo spirito originale della vera spiritualità. Si tratta di una questione urgente, osservare quale fu il tesoro che è stato perso nel nostro processo di secolarizzazione. Questo non viene da nessuna religione, non è manipolazione di una religione, è il bisogno originale dell’essere umano. Per trovare il senso della sua esistenza, per scoprire da dove viene la propria vita, e per scoprire cosa fare del proprio amore. Perché tutto il mondo ha molto amore, e se non sappiamo a chi dare questo amore, non ci sentiamo felici.
Quindi la domanda di scienza e spiritualità è diventata molto popolare.

Il mio fratello spirituale Svarup Damodar era un grande scienziato e un grande devoto. Ha avuto contatti in conferenze internazionali, invitato dai premi Nobel perché desse il suo parere su temi spirituali. Egli ha ottenuto l’appoggio di scienziati felici e spirituali. Egli è stato di grande successo, era un rappresentante di Srila Prabhupada, che stava trattando della verità. Dopo di lui, Michael Cremo, Druta karma, indagò sulla documentazione archeologica. Egli scrisse il famoso libro “La nascosta e proibita archeologia”, qui ha scritto in molti articoli che le informazioni fornite nelle scuole circa l’origine del genere umano non sono appropriate ed sono false. Quindi, tutti coloro che vanno a scuola, studiano archeologia, antropologia, storia, tutti sono sistematicamente ingannati. In altre parole, il mondo è stato ingannato quando si è detto che l’umanità è venuta dall’Africa. Darwin ha detto che la balena discende dall’orso. Ha detto che vi erano prima le specie oceaniche, poi fuori dagli oceani divennero mammiferi, ma perché la balena ha un sistema respiratorio come noi? Allora ha detto che poiché agli orsi piaceva tanto il pescato,  è andato verso l’oceano ed è diventato una balena. Che grande speculazione.
Solo speculazione. Alla gente è piaciuta tale speculazione, perché sostiene il principio che non si deve fare cercare niente di spirituale, solo sfruttare.

Quindi l’idea che siamo venuti qui solo per sfruttare, è un concetto materialista.
Si necessita di una filosofia molto imponente se si vuole insegnare a essere servitori.
Nel senso che sono servitori. Abbiamo sempre la concorrenza tra il voler essere servi e il voler essere serviti. A volte anche gli scienziati dicono che siamo qui per servire, ma quando si tratta di scienza e spiritualità occorre rivisitare la terminologia della scienza, che cosa è veramente scienza? Che cosa è davvero progresso? Il progresso è il denaro che si muove nelle banche? O il progresso è la felicità nelle persone? La questione della felicità è molto importante. Le persone sono felici quando hanno lavorato tutta la vita? Quando hanno lavorato in una fabbrica? Le persone sono felici quando si festeggiano il fine settimana con alcol e droghe? Questo deve essere definito. La Oida Terapia, per esempio, parla di puntare sull’intelligenza spirituale che insorge quando un soggetto sviluppa un atteggiamento di gratitudine e compassione verso gli altri. Si sarà in grado di fare cose buone per gli altri?

Siamo tutti molto orgogliosi di essere intelligenti, ho sempre pensato nella mia vita che ero molto intelligente, per fortuna non ho mai fatto il test del QI, perché in tal caso mi sarei depresso. Alcune persone ti potranno dire  di fare il test e presumibilmente dirà il tuo valore. In un impero materialista non avremo mai una conoscenza completa. Adorazione, questa è la domanda, chi adori? Davanti a chi sei disposto ad abbassare la testa? Quando ti inchini e dici ki jay, a chi vai ad offrire fiori e incensi? La coscienza di Krishna è molto semplice, basta dire qualcosa dal profondo del tuo cuore:

O mio Signore, ti prego lasciami essere uno strumento del tuo amore.

Una preghiera e tutto cambia. Pregate, onorate il prasadam, e così tutto cambia. E per avere della fede si tiene dell’allegria, e si ha una responsabilità per questa gioia. Adorare la Natura, il Paramatma o Krishna, adora a Sita, Ram o Gauranga, ma adora, adora! Ringraziare e cantare le glorie della creazione, sii grato di tutto, non lamentarti, non ti crucciare per quello che non hai, apprezza ciò che hai e prenditene cura.

Questa adorazione non finisce mai, ama il Signore con tutto il tuo cuore, la mente e il corpo e usa tutto per la tua adorazione, e fai di questa adorazione una festa gioiosa. Mi congratulo con i devoti che hanno fatto un bel centro per Radha Gopinath e lo hanno decorato così bene. Posso solo congratularmi sapendo che non è stato facile, e le prove sono giunte e ne verranno ancora. Ma per la misericordia dei nostri maestri spirituali possiamo continuare senza attaccarci ai risultati.

 Un abbraccio di cuore a tutti.

Vostro, B.A.Paramadvaiti Swami

Praga, 21 aprile 2013