PRABHUPADA KI JAY!

 

PRABHUPADA KI  JAY!

 

lì, 27 settembre 2015

 

 

Miei cari figli
Prabhupada ki Jay !!!
Oggi è un giorno molto speciale perché si celebra il 50°  anniversario di Prabhupada in Occidente. Srila Prabhupada ci ha dato un regalo meraviglioso che possiamo moltiplicare. Srila Prabhupada ha piantato il seme della Bhakti, egli ci ha dato questo regalo. Questo seme è ancora presente e viene ripiantato in diverse parti, in modo che possiamo continuare a curare e seminare, non è sufficiente solo seminare, dobbiamo anche averne cura e innaffiare per raccogliere alla fine e così fare la nostra rispettiva offerta a Srila Prabhupada.

Siamo fortunati destinatari di questi semi che furono piantati nei nostri cuori. In tale modo entriamo in contatto con il trascendente in quanto sono stati piantati dal seminatore originale. Mi riferisco al seme piantato da Srila Prabhupada, il seme della Bhakti. Questo è arrancò con grande devozione, chiaramente la devozione di Prabhupada stesso, giunse a New York e avviò  tutto.
Prabhupada scrisse alcuni brani quando è arrivato a Boston sul Jaladhuta, sono brani molto belli:

In verità ti dico fratello:

Krishna ci darà la Sua grazia,

Quando Radharani sarà lieta,

Questo lo affermo per certo.

In verità Ti dico Krishna:

Radharani Ti darà la sua grazia,

Quando il mio Guru sarà soddisfatto,

Questo Te lo dichiaro con certezza.

 Questo è qualcosa di molto puro. Chi possiede un tipo di apprezzamenti così puri? Radharani ti darà la sua grazia quando il mio Guru sarà soddisfatto … e quando il mio Guru sarà compiaciuto? Questo è molto difficile per il rappresentante di Radharani, diceva Prabhupada; il mio Guru mi ha mandato in occidente e se sono il rappresentante del mio Guru allora, Krishna, aiutami per favore a compiacere Radharani, se desideri questionare con Radharani allora ignora la mia preghiera; come sappiamo compiacere Radharani è il nostro obiettivo ed egli utilizzò questa leva. Questo è il significato corretto.

Sri Siddhanta Sarasvati, è cara al figlio di Saci,

Il suo servizio a Krishna è senza pari,

Egli è il mahanta-guru, il più elevato e puro,

distribuisce ovunque Krishna-bhakti.

Per il suo grande desiderio, ovunque, tutto il mondo,

Conquisterà col Gaura-Nam,

In tutta la terra paesi, città, villaggi,

Canteranno il Krishna-Nam.

Ora Prabhupada sta raccontando la storia di come venne a condividere Krishna  con tutto il mondo …

 

Una inondazione di ananda, coprirà tutte le anime,

Per la grazia di Gauranga,

E quando su questa terra, non si vedrà più miseria,

I vaisnava se ne rallegreranno.

I vaisnava desiderano fermare la miseria del mondo, immaginate quale ambizione, non solo vogliono irrigare alcuni semi ed elevarsi di corsa. Vogliono fermare la miseria di questo mondo.

 

Sono indegno e caduto per servire la tua causa,

Non sono capace di soddisfarti,

Per questo oggi mi affido al mio Signore,

perchè Lui è tutto eccellente.

Per la tua shakti è possibile che uno possa servire il suo guru,

E realizzarsi in questa vita,

Tale servizio ci rende fortunati e felici,

E ci dà l’associazione divina.

Tu sei il mio eterno amico, tanto per porlo nell’oblio,

Ho sofferto così tante nascite,

Ma se oggi ancora una volta tornare a vederci,

Mi sarà data una grande gioia.

Prabhupada dice io desidero stare con te mio Signore. ..

In tua compagnia mi sento molto felice,

Andando al mattino per i Tuoi campi,

Tra i boschi di Vraja mi aggiro in piena ananda,

Attendo con ansia quel giorno.

Questo verso di Prabhupada, per alcuni devoti, parla di come egli sia un devoto molto vicino a Radharani, faccia molto servizio nel Raman Reti, dove accadono cose meravigliose a Vrindavan, servitore di Radharani nella particolarità della scuola dello Sri Vrindavan Dham.

In un modo molto bello mi è venuto alla memoria il Tuo ricordo,

Nel chiamarti intensamente,

Sono tuo eterno servitore e quindi ho sempre Tua nostalgia,

Tu sei la mia meta esclusiva.

Così, seguendo gli uomini cadi in un pozzo oscuro per unirmi con tanti desideri materiali, ma Narada mi ha salvato nel farmi suo discepolo,

di conseguenza, come posso allontanarmi dal vostro servizio?

Srila Prabhupada racconta una bella storia … nella seconda canzone che continua in questo modo di pensare e che pure fu composta sulla Jaladhuta …

 

Quanto grande è la tua grazia Krsna con questo caduto,

Ora che sono qui,

Fai di me quello che vuoi.

Credo che nell’inviarmi qui abbia un qualche piano,

O non mi avresti portato in questo posto orribile.

Tutti qui sono assorti nella passione e nell’ignoranza,

E al consiglio di Vasudeva non attribuiscono importanza.
Ma se gli concedi la tua grazia senza motivo,

Tutto si correggerà perché tu puoi tutto.

Come comprenderanno la dolcezza del Tuo servizio?

Prego per convincerli di quanto è così propizio.

Per Tuo desiderio queste anime sono ora in maya,

E solo per il Tuo desiderio potranno essere salvate.

Ti chiedo che le liberi da questa prigionia,

E che comprendano il Tuo messaggio, se questo è il Tuo desiderio.

Tu stesso Ti sei incarnato come Bhagavatam,

Chi lo ascolta con sottomissione lo capirà bene.

Si libererà dalla passione e dall’ignoranza,

E nel suo cuore non avrà alcuna sporcizia.

Come capiranno la tua parola trascendentale?

Io sono sventurato e infimo, e senza capacità.
Ma giacché mi hai portato qui per parlare,

Il mio successo o fallimento non dipendono che da Te.

Oh, Maestro, posso solo ripetere il Tuo messaggio!

Fai che il mio parlare sia adatto per il loro apprendimento.

Per la tua grazia le mie parole potranno essere pure,

E al sentirle alleviare il dolore e il dubbio.

Jay Nimai! Jay Nitaj! Questi versi sono dal cuore di Srila Prabhupada e contengono quanto desideravo comunicarvi.

 Ora, cosa dire di questo generale Srila Prabhupada? Non ci si immagina che uno sia un mendicante dell’amore, egli è un mendicante di Radharani e Mahaprabhu, egli ci ha detto sempre di più, il doppio, il triplo, il quadruplo, un milione e un altro milione.
Srila Prabhupada era sempre occupato in tutto, predicando, e ha sempre avuto l’atteggiamento di un umile mendicante, chiaramente predicava essenzialmente qualcosa che si può capire solo con la particolarità di questa chiamata, per fare di noi dei devoti di Krishna e questo è solo per grazia di Prabhupada e per questo continuiamo a predicare.
Altri 50 anni e poi torneremo a celebrare i 100 anni di Srila Prabhupada in occidente, è per questo che è una festa molto bella e che la celebriamo molto bene, commemorazioni, feste … La domenica della celebrazione, festa dell’amore, questo è quello che volevo dire in poche parole. Amare Srila Prabhupada, incoraggiare le persone sul sentiero di Srila Prabhupada, questa è una opportunità unica.

Vostro Swami B. A. Paramadvaiti